Stai navigando sul sito web per i clienti provenienti da: Italy. In base ai dati sulla posizione, la versione suggerita della pagina è USA / US
Pannello cliente
Nel tuo carrello
Registrati

Ampliamo la gamma di alimentatori per dispositivi medici

2021-01-28

Ampliamo l'offerta di alimentatori per dispositivi medici

Una delle normative più restrittive con cui si trovano a dover fare i conti i progettisti e i produttori di dispositivi elettronici si riferisce alle applicazioni legate alla medicina. Ciò è dovuto a un fatto ovvio: dal corretto funzionamento di tali macchinari può dipendere non solo la salute, ma anche la vita dei pazienti. Pertanto, nel corso degli anni, è stata sviluppata una serie di requisiti per garantire la massima qualità dei componenti utilizzati nell'equipaggiamento destinato ad ospedali, ambulatori medici, ecc.

Nell'offerta della TME è possibile trovare molti prodotti certificati per l'impiego nelle apparecchiature mediche, destinate a strutture sanitarie. Tale gruppo è composto dagli alimentatori Mean Well MPM. A seconda della potenza sono disponibili serie da 5W a 90W. Sono soluzioni che soddisfano i requisiti di molti standard e allo stesso tempo soddisfano i clienti alla ricerca di sorgenti di energia con caratteristiche eccezionali. Recentemente nell'offerta della TME sono stati inseriti i più recenti alimentatori MPM. Con una maggiore potenza e molti parametri chiave, destinati all'industria medica. Tuttavia, prima di esaminare questi prodotti, rivolgiamo l'attenzione alle norme che devono rispettare i produttori di apparecchiature mediche elettriche in Europa e Nord America.

Quali sono i requisiti per gli alimentatori destinati alle apparecchiature mediche?

La norma principale per i dispositivi medici è la IEC 60601-1. Attualmente è in vigore la sua 3a versione, che a seconda della regione del mondo, può essere trovata sotto i nomi: ANSI/AAMI ES 60601-1:2005 (USA), CSA-C22.2 No. 60601-1:08 (Canada), EN60601-1:2005 (Unione Europea). La terza versione del documento ha introdotto una distinzione in relazione ai metodi di protezione dei pazienti MOPP, (in inglese Means of Patient Protection) e degli operatori (in inglese Means of Operator Protection). Se è possibile che il paziente venga a contatto con il dispositivo, questo deve soddisfare i requisiti MOPP per quanto riguarda il livello di isolamento I/O, la distanza fisica tra il circuito di ingresso e uscita e il grado di isolamento delle superfici attive del dispositivo. Si distinguono due circuiti: ingresso (avvolgimento primario del trasformatore) e uscita (avvolgimento secondario).

Per questi sono stati definiti i seguenti requisiti:

  • 1xMOPP – L'isolamento singolo tra i circuiti di ingresso e di uscita deve resistere ad almeno 1500VAC, la distanza tra i circuiti non deve essere inferiore a 4 mm per i circuiti suddivisi da un isolatore, e 2,5 mm per i circuiti tra i quali l'isolamento è costituito dall'aria.
  • 2xMOPP – Il doppio isolamento tra i circuiti di ingresso e di uscita deve presentare una resistenza ad almeno 4000VAC, la distanza tra i circuiti non deve essere inferiore a 8 mm per i circuiti suddivisi da un isolante, e 5 mm per i circuiti tra i quali l'isolamento è costituito dall'aria.

Nella norma IEC 60601-1 viene effettuata una distinzione anche tra 3 tipi di apparecchiature mediche. Il tipo CF presenta superfici conduttive che entrano in contatto con il cuore del paziente (ad es. sonde ECG). Il tipo BF dispone di parti conduttive che toccano il corpo del paziente temporaneamente o prolungatamente. Il tipo B è definito come elementi non conduttivi e con messa a terra.

Nuovi alimentatori MPM

I nuovi alimentatori MPM disponibili nell'offerta della TME presentano livelli di potenza 45W, 65W e 90W e raggiungono un'efficienza fino al 93%. In assenza di carico l'assorbimento di potenza non supera lo 0,1W. Questi componenti, a seconda del modello, forniscono una tensione stabilizzata di 5V, 12V, 15V, 24V o 48V DC. Sono protetti internamente da sovraccarichi, cortocircuiti e aumento della tensione di uscita. La loro elevata resistenza termica è degna di nota, - possono essere utilizzati in ambienti con temperature da -30°C e +80°C. Inoltre è stato determinato che funzionano stabilmente ad altitudini fino a 4000 m s.l.m., fattore molto importante ad es. per i dispositivi medici per il soccorso alpino.

MPM-45-12ST Esempio di alimentatore MPM-45 di dimensioni 109x52x33,5mm

Questi prodotti soddisfano i requisiti sopra descritti, tra cui in termini di livello di isolamento 2xMOPP e le norme previste per i dispositivi a contatto con il corpo del paziente (tipo BF). Inoltre dispongono di numerose certificazioni per l'impiego nei dispositivi medici conformi agli standard UL, CUL, TUV, CB, EAC e CE.

Nell'esaminare l'offerta di alimentatori MPM, vale la pena ricordare le semplici regole di denominazione di questi componenti, utilizzate dal produttore. Il simbolo del prodotto è: MPM-[AA]-[BB][CC]. Dove: [AA] è la potenza nominale dell'alimentatore; [BB] la sua tensione di uscita espressa in V DC; [CC] assume la denominazione „ST” (versione dotata di morsetti a vite) o è assente (i questo caso indica un modello predisposto per il montaggio su scheda PCB).

Invitiamo cordialmente tutti gli interessati a visitare il nostro catalogo e scoprire l'intera gamma di alimentatori MPM del marchio Mean Well disponibili direttamente dai nostri magazzini.

rightColumnPicture

LEGGI ANCHE

Il tuo browser non è più supportato, scarica una nuova versione

Chrome Chrome Scarica
Firefox Firefox Scarica
Opera Opera Scarica
Internet explorer Internet Explorer Scarica