Eventi

2019-05-16

Da cosa dipende la scelta del patchcord Ethernet appropriato

Patchcord è una parola proveniente dalla lingua inglese. Questo termine viene utilizzato per indicare i cavi crossover, ossia i cavi terminati su entrambi i lati con un connettore RJ45, destinati alla trasmissione di segnali nel settore IT. La scelta del cavo appropriato garantisce un funzionamento affidabile del sistema, l'assenza di interferenze o problemi nella trasmissione dati.

Ricorda! I cavi con connettore RJ45 sono disponibili con differenti nomi

A titolo di introduzione vale la pena di notare che il tipo di cavi da noi analizzato è disponibile in vendita con diversi nomi, fatto che può costituire un problema per le persone alla ricerca di questo tipo di cavi. Questi cavi sono conosciuti con il nome di cavi crossover, cavi ethernet incrociati, cavi crossati, cavi di rete, cavi patch, patchcord o cavi Ethernet. Il nome "cavo crossato" si riferisce al metodo di posa dei conduttori all'interno del cavo, che sono intrecciati a coppie, eliminando così le interferenze elettromagnetiche presenti durante il funzionamento. Alle estremità dei cavi patch sono presenti dei connettori RJ45 (Registered Jack), che attualmente costituiscono lo standard dei connettori di rete e per impianti telefonici. La cifra 45 indica i pin utilizzati nel connettore, tuttavia ciò non significa che siano gli unici pin attivi durante la connessione. Il connettore RJ45 inoltre è equipaggiato con una clip che previene lo scollegamento accidentale dei cavi dai dispositivi. I cavi Ethernet vengono utilizzati nelle telecomunicazioni e nelle reti informatiche, pertanto vengono utilizzati anche in case e aziende che utilizzano Internet ogni giorno.

Tipologie di cavi patchcord Ethernet

Nello scegliere il cavo appropriato possiamo trovarci a dover comprendere una serie di marcature e categorie che possono essere poco comprensibili per le persone che non conoscono questa tipologia di cavi. La scelta di una guaina appropriata per le condizioni di utilizzo, in termini non solo di protezione del cavo stesso, ma anche di protezione dell'ambiente circostante conformemente ai requisiti per l'impiego di cavi e conduttori nell'edilizia (CPR), è solo uno dei problemi. Un altro problema può essere costituito dalla scelta della schermatura, rivestimento che consente di proteggere il segnale da eventuali interferenze esterne. Per illustrare il metodo di scelta del cavo Ethernet, inizieremo con il fornire alcune delucidazioni sulle abbreviazioni utilizzate per descrivere e distinguere i cavi:

Da cosa dipende la scelta del patchcord Ethernet appropriato

  • U/UTP – cavo non schermato (senza schermatura del cavo o delle coppie)
  • U/FTP – cavo schermato (senza schermatura del cavo, con nastratura delle coppie)
  • F/UTP - cavo schermato (cavo schermato con pellicola, coppie non nastrate)
  • F/FTP - cavo schermato (cavo schermato con pellicola, con nastratura delle coppie)
  • S/FTP - cavo schermato (cavo schermato con trecciatura supplementare, con nastratura delle coppie)
  • SF/FTP - cavo schermato (cavo schermato con pellicola con trecciatura supplementare, con nastratura delle coppie)
  • SF/UTP - cavo schermato (cavo schermato con pellicola con trecciatura supplementare, senza con nastratura delle coppie)

Nei suddetti tipi di schermature rientrano: nastratura con Al-PET, trecciatura di fili di rame stagnati e calze in filo di alluminio.

Categorie di cavi crossover

Nel preparare la rete Internet è necessario valutare con quale velocità quest'ultima dovrà operare. Il parametro decisivo è la categoria dei cavi in rame, prevista nel set di norme per i cablaggi destinati alle telecomunicazioni TIA/EIA-568-B. La norma attualmente suddivide i cavi in otto categorie, tenendo conto della banda di frequenza e della velocità di trasferimento dati consentita. Durante la scelta del cavo Ethernet è importante ricordare che la categoria superiore presenta le proprietà delle categorie precedenti.

  • Cavi crossover di prima categoria (CAT. 1) - i cavi non sono dedicati per la trasmissione dati, tuttavia spesso vengono impiegati nelle telecomunicazioni.
  • Cavi crossover di seconda categoria (CAT. 2) - con banda di frequenza fino a 4 MHz e velocità massima di 1 Mbit/s. Questi cavi per via della loro bassa velocità di trasferimento sono stati sostituiti dai cavi crossati delle categorie superiori.
  • Cavi crossover di terza categoria (CAT. 3) - con banda di frequenza fino a 16 MHz e velocità massima di 4 Mbit/s.
  • Cavi crossover di quarta categoria (CAT. 4) - con banda di frequenza fino a 20 MHz e velocità massima di 16 Mbit/s.
  • Cavi crossover di quinta categoria (CAT. 5) - con una banda di frequenza fino a 100 MHz e una velocità massima di fino a 1 Gbit/s. Per via dei parametri di trasferimento dati è il cavo crossato più comunemente utilizzato nei progetti di reti informatiche.
  • Cavo crossover migliorato di quinta categoria (CAT. 5e) - versione migliorata del cavo di quinta categoria con una banda di frequenza fino a 100 MHz e velocità massima fino a 1 Gbit/s.
  • Cavi crossover di sesta categoria (CAT. 6) - con una banda di frequenza fino a 250 MHz e una velocità massima di fino a 10 Gbit/s.
  • Cavi crossover migliorati di sesta categoria (CAT. 6e) - con una banda di frequenza fino a 500 MHz e una velocità massima di fino a 10 Gbit/s.
  • Cavi crossover di settima categoria (CAT. 7) - con una banda di frequenza fino a 600 MHz e una velocità massima di fino a 10 Gbit/s.
  • Cavo crossover migliorati di settima categoria (CAT. 7a) - con banda di frequenza fino a 1000 MHz e velocità superiori a 10 Gbit/s.
  • Cavi crossover di ottava categoria (CAT. 8) - con una banda di frequenza fino a 2000 MHz e una velocità massima di fino a 25/40 Gbit/s.

A seconda del tipo di cavo crossover e dell'uso previsto, questi cavi possono essere coperti rispettivamente con una guaina esterna adeguata. I materiali utilizzati per la guaina sono il polietilene (PE), il poliuretano (PUR), il cloruro di polivinile (PVC) e il sempre più comunemente utilizzato LSZH (Low Smoke Zero Halogen). Si tratta di un materiale che non produce fumo durante la combustione.

Cavi crossover nell'offerta della TME

L'offerta della TME comprende prodotti di aziende quali: Logilink, Goobay e Harting, che offrono cavi di alta qualità in un'ampia gamma di varianti. La novità tra questo tipo di cavi sono i cavi patch dell'azienda Digitus, disponibili in versione schermata e non schermata, in molti colori e categorie con velocità superiori a 1 Gbit/s. I conduttori dei cavi a seconda del tipo di questi ultimi sono realizzati in rame puro o alluminio placcato con rame. A sua volta nella maggior parte delle versioni la guaina è realizzata con materiale che non produce tossine durante la combustione (LSZH). La varietà dell'offerta della TME consente di effettuare la scelta del prodotto in base alle caratteristiche tecniche, nonché a caratteristiche quale il colore o la lunghezza del cavo.

linecard

Per vedere il prodotto scegli il produttore o la categoria

Quick Buy

?
simbolo del prodotto quantità
Anteprima

Altre opzioni Quick Buy

paypal six_payment

Questa vetrina utilizza i file cookie. Clicca qui, per avere maggiori informazioni sui file cookie e sulla gestione delle impostazioni.

Non mostrare più